28 NOVEMBRE GIORNATA NAZIONALE DEL PARKINSON

kr

Anche quest’anno l’APC Azione Parkinson Catania ONLUS ha partecipato la ‘’GIORNATA NAZIONALE DEL PARKINSON’. Detta riunione, come tutte quelle settimanali, si è tenuta nell’Oratorio della Chiesa del SS. Crocifisso Dei Miracoli, grazie all’affettuosa concessione del Parroco Padre Gianni.
Ha partecipato il Neurologo Prof. Pietro Marano che, graziosamente, dopo avere illustrato ampiamente i molteplici aspetti della malattia, ha dato risposta alle numerose domande è sul piano clinico che terapeutico e riabilitativo.

Angela Mirabella Porto


LETTERA  INVIATA ALL’ASP DI CATANIA , ASSESSORATO SANITA’, MINISTERO SANITA’ CON IL COINVOLGIMENTO DI CITTADINANZA ATTIVA  - TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO

L’APC –Azione Parkinson Catania – Associazione di volontariato ONLUS – con sede in Catania – Via A.Di Sangiuliano, 54 nella persona della sua Presidente Sig.ra Giovanna Coco, contesta con energia e determinazione, la decisione dell’ASP d i Catania in merito alla dichiarazione di non congruità dei day hospital riabilitativi per i malati di Parkinson, svolta presso la cdc Villa dei Gerani. La malattia di Parkinson, com’è noto è malattia cronico degenerativa che riveste carattere di continua e periodica riacuzie, fluttuazioni motorie con frequentissime cadute e relative conseguenze ; disturbi della deglutizione , importantissimi , e tanti altri disturbi, anche gravi, legati alla patologia stessa. IL trattamento svolto presso il day hospital è un trattamento globale e complesso che mira all’addestramento dell’ammalato ad evitare e ridurre le rovinose cadute, a migliorare le condizioni deglutitorie. Soltanto queste due, delle innumerevoli problematiche legate alla patologia, significano una importantissima riduzione della spesa sanitaria globale, come facilmente deducibile. L ’assistenza riabilitativa non è così negata, ma è ridotta all’intervento delle strutture ex art.26 che servono quale organo stabilizzatore di un più sostanziale intervento creato sulla malattia stessa.

Peraltro Villa dei Gerani è annoverata tra le strutture segnalate e raccomandate da Parkinson Italia, organo nazionale della malattia, serve da addestramento per coloro (medici, fisioterapisti, logopedisti, neuropsicologi) che desiderano approfondire le conoscenze in tal ambito. Infatti fa parte delle sedi istruttive italiane per la International Parkinson and Movement Disorders Society, organo internazionale degli specialisti della materia.

Se, in atto, un ammalato di parkinson richiede un ricovero per gli innumerevoli disturbi che la patologia riveste, questo gli viene negato, perché la patologia non fa parte dei Livelli Essenziali di Assistenza, questa come tutte le patologie cronico  degenerative sia a carico del sistema nervoso che di altri organi.

I medici deputati all’ assistenza riabilitativa, sono pur medici, in grado quindi di riconoscere l’eventuale riacuzie di uno stato, senza necessita’ che l’ammalato, passi da un eventuale ricovero o dal pronto soccorso, dove il rischio e’ che aggravino ulteriormente danni facilmente risolvibili.

La tendenza scientifica dell’ultimo decennio e’ quella di devolvere alla riabilitazione la gestione e la risoluzione di tutte le problematiche non gestibili nei reparti per l’acuzie.

Gli Organi Istituzionali sembrano percorrere la strada esattamente contraria a ciò che è stato raccomandato ed accettato da tutta la comunità scientifica internazionale.

Che venga almeno lasciata opportunista, ad un ammalato, di poter godere di una assistenza specialistica qualificata che gli consenta di poter vivere in assoluta tranquillità ed imparare ad autogestire le proprie necessita’ ed i propri bisogni, senza concludere la propria esistenza con le peggiori sofferenze indotte dalle cadute e delle conseguenze e/o dalla disfagia e dalle sue conseguenze.

Confidiamo nella sensibilita’ degli Organi Istituzionali a che questa, seppur piccola realtà, non venga cancellata.

Questa Associazione si riserva il diritto a far valere le proprie ragioni coinvolgendo altri organismi in ogni sede, al fine di evitare che ai malati di Parkinson vengano negati i sacrosanti diritti all’assistenza, diritti, fra l’altro sanciti dalla stessa Costituzione Italiana.

Certi che quanto sopra sarà tenuto nella giusta considerazione; rimaniamo in attesa di sollecita e positiva conclusione e, con stima e fiducia, distintamente salutiamo.

Catania, 12 Settembre 2015

APC.AZIONE PARKINSON CATANIA ONLUS

Giovanna Coco Presidente


 

APC Azione Parkinson

APC Azione Parkinson

L’Associazione ”AZIONE PARKINSON CATANIA”è sorta il 13 Maggio 2013 a Catania grazie all’iniziativa di un gruppo di familiari di pazienti affetti dal morbo di Parkinson . L’APC si propone di sostenere i malati di Parkinson di Catania e provincia, nonchè i loro familiari, attraverso incontri, iniziative collettive, attività di intrattenimento e laboratori artistici. L’Associazione affiancando questo tipo di attività alla terapia farmacologica ed alla fisioterapia tradizionale, si prefigge di evitare l’isolamento tipico della malattia e di migliorare lo stato dell’umore e la qualità di vita dei pazienti e dei familiari.L’attività viene svolta in modo personale, spontaneo e gratuito dagli aderenti alla organizzazione, senza alcun fine di lucro e per puro spirito di solidarietà sociale. I servizi e le attività resi dall’Associazione non hanno carattere sostitutivo di quelli di competenza degli enti pubblici. L’Associazione si richiama agli ideali e alla ”Mission” dell’Associazione Parkinson Italia.